|
|
|
|
|
|
utenti online: [15]
|
martedý 16 luglio 2019
CHE COS'╚ L'OSP
per Comune
per Istituzione Statale
per Istituzione non Statale
per Ordine e Grado
Scuole Serali
Scuole Carcerarie
Centro Provinciale Istruzione degli Adulti
Orientamento
Qualifiche triennali IeFP
La scuola in cifre
Edifici Scolastici
Diritto - Dovere
Formaz. Ref. Scolastico
Istituti Tecnici Superiori - ITS
PUBBLICAZIONI
RASSEGNA STAMPA
PROGR. RETE SCOLASTICA
INFORMAGIOVANI
SERVIZI PER LA MOBILIT└
CENTRO PER L`IMPIEGO
MATERIALE DIDATTICO
LINK
RICERCA GEOGRAFICA DELLE SCUOLE NELLA PROVINCIA DI PISA
clicca sulla mappa per visualizzare il dettaglio
Sei in: home   archivio primo piano   articolo in primo piano
20/09/2010 IN CLASSE CON IL BADGE CHE CERTIFICA ENTRATE E USCITE DA SCUOLA

Tutti o quasi sui banchi di scuola. Per gli oltre sette milioni di studenti italiani le vacanze sono giÓ finite, o lo saranno nei prossimi giorni. La scorsa settimana sono tornati sui banchi quelli che frequentano la scuola a Trento e provincia, oggi prima campanella per la maggior parte degli iscritti, poi man mano tutti gli altri fino al 20 settembre quando si riapriranno anche le scuole di Puglia, Abruzzo e Liguria. L`attesa Ŕ tutta per l`avvio, nelle prime classi, delle nuove superiori, targate Gelmini. Ma non solo.

La carta dello studente, una sorta di tesserina magnetica con cui da due anni gli studenti delle scuole superiori hanno una serie di facilitazioni e sconti, da quest`anno diventa anche un badge che certifica l`entrata e l`uscita da scuola. La carta era stata distribuita nel settembre 2008, destinatari i quasi 2,5 milioni di studenti delle superiori. Con l`avvio del nuovo anno, rende noto viale Trastevere, quasi metÓ degli istituti superiori źŔ stato dotato degli strumenti necessari╗ per aggiungere alle sue funzioni anche quella di registrare automaticamente l`entrata e l`uscita da scuola. Ogni istituto ha fatto i suoi adattamenti, in alcuni ad esempio le tesserine sono state corredate dalla foto dello studente.

Un`altra novitÓ di quest`anno riguarda le lingue straniere. ╚ stato fissato, per tutti gli studenti, il livello B2 di apprendimento, che, sottolinea il ministero, ci allinea agli altri paesi europei. In una scala di sei livelli di competenza, il B2 corrisponde grosso modo a un livello intermedio: a questo livello lo studente pu˛ capire e parlare di cose complesse, Ŕ capace di argomentare con efficacia e la sua capacitÓ dialettica Ŕ sicura e spontanea.

L`apprendimento di una lingua, Ŕ favorito anche dal Clil, l`insegnamento di una disciplina non linguistica in lingua straniera (dal 2012/2013 nelle classi terze dei licei linguistici e dal 2014/2015 nelle classi quinte di tutti i licei), che Ŕ giÓ in corso in molti istituti superiori. Da quest`anno poi non si potranno superare i 50 giorni d`assenza, pena la bocciatura.
Nelle prime classi di elementari, medie e superiori quest`anno si sperimenterÓ anche il tetto del 30% di presenza di alunni stranieri, previsto dalla circolare n. 2 dell`8 gennaio 2010, con l`intento favorire l`integrazione tra ragazzi di diversa nazionalitÓ. Lo scorso anno risultavano iscritti 629.360 alunni stranieri, il 7% del totale. La novitÓ, in modo graduale, sarÓ estesa in tutte le altre classi. Secondo i primi dati resi noti da viale Trastevere il tetto (che Ŕ variabile e non si applica ai minori non italiani, ma nati nel Belpaese) Ŕ stato rispettato dalla stragrande maggioranza delle scuole, con pochissime eccezioni. Nel Lazio, per esempio, solo sei istituti hanno sforato il 30 per cento. In Toscana, appena due (nella provincia di Prato), in Piemonte, venti.

Fonte: ilsole24ore.com
Allegato 1:
Allegato 2:
Allegato 3:
 
 
Sito ottimizzato con risoluzione 1024 x 768 pixel - Internet Explorer 5.5™ o superiore.
OSP - Osservatorio Scolastico Provinciale di Pisa - c/o Complesso scolastico Concetto Marchesi, via Betti - cap 56124 PISA
Tel: 050.929963-929966-929964-929967 Fax: 050.929955
  top