|
|
|
|
|
|
utenti online: [53]
|
martedì 18 giugno 2019
CHE COS'È L'OSP
per Comune
per Istituzione Statale
per Istituzione non Statale
per Ordine e Grado
Scuole Serali
Scuole Carcerarie
Centro Provinciale Istruzione degli Adulti
Orientamento
Qualifiche triennali IeFP
La scuola in cifre
Edifici Scolastici
Diritto - Dovere
Formaz. Ref. Scolastico
Istituti Tecnici Superiori - ITS
PUBBLICAZIONI
RASSEGNA STAMPA
PROGR. RETE SCOLASTICA
INFORMAGIOVANI
SERVIZI PER LA MOBILITÀ
CENTRO PER L`IMPIEGO
MATERIALE DIDATTICO
LINK
RICERCA GEOGRAFICA DELLE SCUOLE NELLA PROVINCIA DI PISA
clicca sulla mappa per visualizzare il dettaglio
Sei in: home   archivio primo piano   articolo in primo piano
02/12/2003 SCUOLA, I PROF RESTITUIRANNO LE AGENDE ALLA MORATTI ASSEMBLEE DEI PRECARI

LIVORNO. La scuola è in fermento e la protesta contro la riforma Moratti è sempre più forte all’interno di tutte le componenti dell’istruzione pubblica.
Il portavoce dei Cobas Scuola, Pardo Fornaciari, è soddisfatto: «Siamo riusciti, anche grazie al prezioso contributo degli enti locali e di tutte le sigle sindacali, comprese quelle più vicine al governo, a bloccare i primi due decreti di questa disgraziata riforma». I decreti a cui fa riferimento il docente dell’Istituto Tecnico Industriale sono quello che di fatto bloccano l’insegnamento a tempo pieno nella scuola dell’obbligo e quello che abbassa la presenza del corpo docente negli organi collegiali al di sotto della soglia del 50%, garantendo a terzi la possibilità di governare la scuola comodamente.
«L’ulteriore vergogna - continua - è costituita dal regalo che è stato fatto dal Ministro Moratti a tutti i docenti: un’agenda di colore verde pisello realizzata, come è ovvio pensare, con i fondi del ministero. Tutto questo proprio nel momento in cui si pretendono sacrifici dalla scuola pubblica». Proprio in questo senso i Cobas di Pisa e anche quelli di Livorno stanno raccogliendo tutte queste agende per rispedirle al mittente.
Pardo Fornaciari si sofferma poi sulla funzione e sui buoni risultati ottenuti dal suo sindacato negli ultimi tempi: «Stiamo organizzando le prossime elezioni per i posti di rappresentanza nelle rsu delle scuole che si rinnoveranno ad anno nuovo: puntiamo a sfondare la soglia del 5% per diventare un “sindacato rappresentativo”, cosa che ci permetterebbe di sedere al tavolo delle trattative col governo». Poi riferendosi alle agende inviate ai docenti dal ministero Fornaciare ha detto che «non è certo un bell’esempio quello di spendere soldi pubblici per per regalare un’inutile agenda».
ASSEMBLEE PRECARI. La Cgil Scuola ha indetto due assemblee pubbliche con i precari della scuola della provincia. Invitati i parlamentari locali. Le assemblee si terranno domani alle ore 15,30 a Livorno nella sala convegni della Cassa Edile - Coteto e venerdì 5 dicembre, sempre alle ore 15,30, a Piombino - sala riunioni Cgil - via Roma 27.

Fonte: Tirreno
Autore: Federico Benetti
Allegato 2:
Allegato 3:
 
 
Sito ottimizzato con risoluzione 1024 x 768 pixel - Internet Explorer 5.5™ o superiore.
OSP - Osservatorio Scolastico Provinciale di Pisa - c/o Complesso scolastico Concetto Marchesi, via Betti - cap 56124 PISA
Tel: 050.929963-929966-929964-929967 Fax: 050.929955
  top