|
|
|
|
|
|
utenti online: [200]
|
giovedì 27 luglio 2017
CHE COS'È L'OSP
STRUTTURA GESTIONALE
RUOLO REGIONALE
per Comune
per Istituzione Statale
per Istituzione non Statale
per Ordine e Grado
Scuole Serali
Scuole Carcerarie
Centro Provinciale Istruzione degli Adulti
Orientamento
Qualifiche triennali IeFP
La scuola in cifre
Edifici Scolastici
Diritto - Dovere
Formaz. Ref. Scolastico
Istituti Tecnici Superiori - ITS
PUBBLICAZIONI
RASSEGNA STAMPA
PROGR. RETE SCOLASTICA
INFORMAGIOVANI
SERVIZI PER LA MOBILITÀ
CENTRO PER L`IMPIEGO
MATERIALE DIDATTICO
LINK
RICERCA GEOGRAFICA DELLE SCUOLE NELLA PROVINCIA DI PISA
clicca sulla mappa per visualizzare il dettaglio
Sei in: home   che cos'è l'OSP
L`Osservatorio Scolastico Provinciale (OSP) è ormai unanimemente riconosciuto come un organismo di supporto statistico fondamentale non solo per la Provincia, ma per tutti i soggetti, pubblici e non, che operano nel mondo della scuola. La dimensione provinciale di questa struttura è considerata ottimale rispetto a quella comunale o regionale per la dimensione territoriale che le consente un rapporto efficiente ed efficace tra numero di soggetti istituzionali coinvolti e numero di risorse impiegate per la gestione.

Questa struttura, nata da una convenzione nel 1992 tra Provincia, Provveditorato agli studi (oggi USP) e ITCG "Fermi" di Pontedera, mette da anni a disposizione di amministratori, di uffici statali e singole scuole, organi collegiali, insegnanti ed operatori scolastici, le sue elaborazioni sui dati del sistema scolastico provinciale.

Nel corso dell`anno 2000 si è avvertita l`esigenza di rinnovare la convenzione per l`Osservatorio scolastico provinciale, recependo le innovazioni normative nel frattempo intervenute, il nuovo ruolo assunto nell’ambito regionale, la normativa sul trattamento dei dati personali. E` stata perciò stipulata tra Provincia, Ufficio scolastico provinciale, Istituti scolastici e Comuni, una nuova convenzione che tra i suoi obiettivi primari si prefigge di gestire le informazioni per il controllo dell`obbligo scolastico e formativo. La convenzione, è stata rinnovata nel 2003 per il successivo triennio ed ora ne è stata stipulato un nuovo Protocollo d’intesa tra tutti i comuni, le scuole, la Provincia, l’USP, che considera anche i nuovi servizi di supporto introdotti in questi anni (vedi allegato 1).

L’OSP di Pisa costituisce, insieme alle analoghe strutture delle altre Province Toscane, la base del sistema informativo scolastico regionale (SISR) così come stabilito dalla Regione Toscana nel Piano di Indirizzo 2001, ribadito nel Piano di Indirizzo 2003 e confermato nel Piano di indirizzo 2006/2010 (vedi pag. 186 dell`allegato 2). In quest`ultimo documento la Regione Toscana oltre a definire e regolamentare gli Osservatori scolastici provinciali, attribuisce a quello di Pisa "le funzioni di Centro di riferimento regionale per lo sviluppo e il coordinamento del SISR", con il compito di sperimentare nuovi servizi e poi distribuirli gratuitamente alle altre Province e supportandole nel loro lavoro.

Attualmente l’OSP gestisce tre diverse anagrafi: quella degli alunni dei diversi ordini e gradi di scuola che frequentano gli Istituti della Provincia, quella delle scuole, quella degli edifici scolastici. Queste tre anagrafi, integrate tra loro, consentono di coprire, con la reportistica, quasi tutte le competenze degli EE.LL. sul sistema scolastico e inoltre consentono alle scuole di confrontare i dati relativi ad indicatori di successo scolastico dei propri alunni con quelli del resto delle scuole del territorio provinciale.

I principali report prodotti sono relativi alla natalità, alla rete scolastica, alla consistenza attuale delle scuole in classi e alunni, alla mobilità territoriale degli studenti, ai principali indicatori di dispersione scolastica (esiti, ritardi, abbandoni ed evasioni). I dati sono riportati sia per scuola che per comune in modo da confrontare la propria Istituzione con le altre del territorio.

Tutto ciò costituisce una base di dati utilissima per chi deve operare e governare il sistema scolastico provinciale, implementata e aggiornata annualmente. Una base di dati che quindi si aggiorna ma che progressivamente si estende anche ad aree e settori di analisi nuovi e che è destinata a crescere ulteriormente, quantitativamente e qualitativamente, nella misura in cui la razionalizzazione informatica, in fase avanzata di attuazione, porterà a un sistema informativo costantemente collegato in rete, in grado di fornire in tempo reale informazioni su tutto il ciclo scolastico, da quello di base a quello superiore.

Il punto di forza dell’Osservatorio sta nella forma tecnica di reperimento dei dati, che avviene direttamente presso la singola unità scolastica. Questa tecnica permette di prelevare le informazioni dalle scuole già su supporto magnetico e consente pertanto la costruzione di una banca dati provinciale ricchissima di informazioni.

Siamo del parere che il sistema formativo, il quale deve essere in grado di svolgere un ruolo decisivo per le prospettive del Paese, continui ad essere scarsamente conosciuto, e ciò è tanto più grave in quanto sono noti i dati che evidenziano la scarsa produttività del sistema e della spesa pubblica del settore.

Nel momento in cui il processo di riforma del sistema scolastico ha modificato negli ultimi 10 anni tutto l’assetto della scuola italiana, è decisivo accentuare lo sforzo conoscitivo sul funzionamento del sistema.
Di tale sforzo conoscitivo si avverte il bisogno anche e soprattutto a livello territoriale, in considerazione delle nuove competenze attribuite agli enti territoriali dal D.Lgs. 112/98 e la modifica del Titolo V della Costituzione, recepite dalla legge regionale 32 aggiornata al 2005.
I GIORNALI
Il Manifesto
Il Tirreno
Italia Oggi
La Nazione
Liberazione
Repubblica
Unita
INDIC. DI SISTEMA
ORIENTAMENTO
DISPERSIONE
MOBILITA'
LE PUBBLICAZIONI
»
PERIODICHE
2013
MATERIALE DEL CONVEGNO: "COME MIGLIORARE LA QUALITÀ DEL SERVIZIO DI ISTRUZIONE: UN MODELLO ORGANIZZATIVO PER LA LOTTA ALLA DISPERSIONE SCOLASTICA"
»
OCCASIONALI
2015
RENDIMENTO A SCUOLA: QUANTO PENALIZZA ESSERE STRANIERI? UN’INDAGINE NELLA PROVINCIA DI PISA
»
MINISTERIALI
2009
ALUNNI CON CITTADINANZA NON ITALIANA SCUOLE STATALI E NON STATALI
»
ALTRE
2009
ESPORTAZIONE DATI ALUNNI E INVIO DELL`ARCHIVIO ANNUALE ALL`OSSERVATORIO SCOLASTICO
Sito ottimizzato con risoluzione 1024 x 768 pixel - Internet Explorer 5.5™ o superiore.
OSP - Osservatorio Scolastico Provinciale di Pisa - c/o Complesso scolastico Concetto Marchesi, via Betti - cap 56124 PISA
Tel: 050.929963-929966-929964-929967 Fax: 050.929955
  top